La Fontana Magica di Barcellona

Storia

Durante la Grande Esposizione Universale del 1929, gli organizzatori avvertivano la mancanza di qualcosa: qualcosa di spettacolare, qualcosa che doveva rappresentare l’emblema della capitale catalana per le future generazioni. Per questo motivo, Carles Buigas entrò nel vivo della questione, presentando il suo progetto per un’opera “colossale, audace e costosa”. Il comitato rimase sorpreso dalla magnificenza del progetto e stava per respingere l’idea perché credeva che sarebbe stato impossibile realizzarla. Fortunatamente Buigas riuscì a convincerli e completò il progetto in meno di un anno, con l’aiuto di oltre 3.000 lavoratori.

La sua creazione è una delle mete turistiche più popolari di Barcellona e una delle più belle fontane del mondo, insieme alla Fontana di Trevi di Roma e quella dell’ hotel Bellagio a Las Vegas.

Durante la guerra civile e nel dopoguerra, purtroppo, la fontana cadde in rovina a causa di negligenza fino a rimanere completamente spenta dal 1955 fino al 1970. Fortunatamente per residenti e turisti, la fontana fu restaurata e rimessa in funzione nel 1976 e in vista delle Olimpiadi del 1992 subì un’ulteriore fase di restauro, che la trasformò nel rinomato simbolo di Barcellona che è oggi.

Musica e luci

Non sorprende che la folla rimanga esterrefatta guardando i 3620 getti d’acqua che zampillano ad un’altezza di 54 metri. Questi getti danzanti di tutti i colori e le sfumature si possono ammirare durante il famoso spettacolo Musica e Luci che va in scena ogni fine settimana, quando la tecnologia dell’illuminazione si combina con la musica. Anche se per alcuni, l’idea di sedersi e guardare una fontana in un crescendo di musica e luci potrebbe sembrare banale, si tratta di uno spettacolo affascinante ed emozionante.

Il calendario di questi spettacoli varia stagionalmente, nel periodo estivo (da maggio a settembre) vanno in scena dalle 20:00 alle 23:00 giovedì, venerdì, sabato e domenica. Durante l’inverno (da ottobre ad aprile), la fontana opera il venerdì e il sabato dalle 19:00 alle 21:00. Gli spettacoli si svolgono ogni mezz’ora, quindi ci sono un sacco di opportunità per goderselo. Folle di persone, soprattutto giovani famiglie, si presentano ogni sera, quindi vale la pena recarsi in anticipo per accaparrarsi un perfetto punto di osservazione – i muri circostanti o le scalinate sono i posti migliori!

Se vi trovate in città a fine estate, informatevi sul Piromusical. Davvero una festa per gli occhi, durante la quale potrete ammirare magnifici fuochi d’artificio a tempo di musica per celebrare la festa de La Mercè (24 settembre).

La location

Non è solo lo spettacolo di musica e luci a incantare – anche la posizione del Montjuic è abbastanza impressionante.

La fontana si staglia davanti al Palau Nacional de Montjuïc, una vera mecca per turisti, per non parlare della magnifica Plaça d’Espanya con le sue torri di 47m che emulano lo stile veneziano. Per questo, durante una visita a Barcellona, non potete perdervi la Fontana Magica di Montjuïc, lo spettacolo di musica e luci è perfetto sia per iniziare che per chiudere in bellezza una serata, vi lascerà a bocca aperta. E per di più – è gratis!

Per arrivare alla fontana, prendete la linea rossa o la verde (metro o metro) fino a Plaça Espanya, poi proseguite a piedi fino ad Avinguda María Cristina in direzione della collina.

Vi preghiamo di tenere in considerazione il fatto che la Fontana Magica è chiusa per 4-6 settimane nei mesi invernali per la manutenzione annuale, di solito da metà gennaio a metà febbraio. Controllate sempre gli orari di apertura ufficiali perché potrebbero subire dei cambiamenti.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here