Alla scoperta delle spiagge fuori Barcellona

Senza dubbio uno dei motivi per cui stai pensando di venire a Barcellona è la prospettiva di calpestare la sabbia dopo una giornata in giro per le strade della città. Come biasimarti? Ogni giorno dell’anno le sette spiagge di Barcellona attirano turisti e gente del posto per rilassarsi o allenarsi al sole del Mediterraneo. L’atmosfera è elettrica, eclettica a volte soltanto frenetica.

La città è giustamente fiera delle sue spiagge e fa un grande lavoro per mantenerle curate. La sabbia è pulitissima e ben attrezzata, ci sono bar, ristoranti, negozi e altri divertimenti tutti a portata di mano. L’unico problema è che lo sanno tutti. Spiagge come Sant Sebastià e Barceloneta possono essere affollate e rumorose, soprattutto in alta stagione. Per non parlare della costante frenesia dei venditori di birra e del terreno fertile per i borseggiatori.

Se quello che cerchi è un panorama spensierato e dinamico, amerai le spiagge della città. Se invece sono coste incontaminate e acqua cristallina quello di cui hai bisogno, sono parecchie le opzioni non lontano dalla città basta prendere un autobus o un treno. A nord si trova il litorale roccioso della Costa Brava e a sud le spiagge dorate della Costa Dorada.

Le spiagge a nord – bellezze naturali

Spiagge fuori Barcellona di momo goAllungando la strada da Barcellona al sud della Francia, la Costa Brava (‘costa rocciosa’) è un angolo affascinante della Catalogna. Troverai una serie di spiagge con qualità e caratteristiche diverse. In generale, le spiagge sono più tranquille e meno gremite che in città. Spesso ci sono delle pinete in prossimità della spiaggia, i cui rami s’immergono nelle sfumature blu del mare.

Inoltre arrivarci è facile ed economico. Prendi un treno Renfe dalle stazioni Plaça de Catalunya, Sants, Arc de Triomf e Clot-Aragó in direzione Maçenet-Massanes (Cercanías linea 1).

Montgat – ci vogliono appena 20 minuti in treno per arrivare a questa spiaggia, perfetta per allontanarsi dalla città per un giorno, o addirittura per poche ore. La spiaggia è grande (2,5 km di lunghezza), abbastanza tranquilla e l’acqua è più pulita che in città.

Ocata– l’ampia, piatta distesa di sabbia della spiaggia di Ocata è un segreto ben custodito dai catalani. Di rado è affollata, la splendida acqua è perfetta per il surf, e offre numerosi servizi utili quali bagni, docce, noleggio amaca e accesso ai disabili. Ci vuole una mezz’ora per raggiungere Ocata da Barcellona – alla fine potresti avere voglia di restarci tutto il giorno.

Sant Pol de Mar– la spiaggia che appartiene al pittoresco villaggio circondato da verdi colline si trova a circa un’ora di treno dalla città. Ma ne vale la pena. Acque limpide e cristalline e molto spazio tra gli asciugamani è la destinazione ideale per una gita di un giorno solo. Il villaggio è un bel posto da esplorare, con la sua chiesa dell’11° secolo, le pittoresche case dei pescatori e l’eccellente gastronomia a base di frutti di mare.

Altre attività perto delle spiagge
Le spiagge a sud – in direzione dorata

Spiagge di Tarragona di Jorge FranganilloAndando nella direzione opposta, puoi scegliere tra le migliori distese di sabbia dorata. Le bionde spiagge della Costa Dorada sono il fiore all’occhiello della Catalogna, con la soffice sabbia e le acque cristalline. Le spiagge della costa meridionale sono molto diverse da quelle della Costa Brava – l’acqua è più calma, meno profonda, e la sabbia degrada gradualmente verso la riva. Questo le rende davvero perfette per le famiglie in vacanza nella zona.

Per andare a sud, salta su un treno dalle stazioni Sants, Passeig de Gràcia o Clot-Aragó. La linea R2 è quella giusta.

Castelldefels – a 25 minuti in treno dal centro di Barcellona, quest’enorme spiaggia ha 5 km di sabbia bellissima e un considerevole numero di bar, caffetterie e ristoranti sul corso principale. È famosa come meta dove andare se si vuole uscire dalla città, senza allontanarsi troppo. La spiaggia può diventare piuttosto affollata, ma poco distante ci sono luoghi più appartati, come Garraf a cinque minuti in treno lungo la costa.

Sitges – questa località balneare alla moda ha un totale di 17 spiagge, dalle quelle gay e nudiste alle zone per famiglie. Sitges è una famosa meta turistica a sé stante, conosciuta per il suo carnevale gay che si festeggia ogni anno a febbraio, le strade strette e pittoresche, le piccole case imbiancate. Famosa la sua vita notturna. Un comodo treno di 40 minuti dalla stazione Sants di Barcellona vi conduce in questa rilassata città balneare – il luogo ideale per un pizzico di edonismo.

Tarragona – più a sud di Sitges lungo la costa si trova la splendida città romana di Tarragona. Dalla stazione di Sants si impiegano circa 50 minuti in treno per arrivarci. Tarragona è patrimonio mondiale dell’UNESCO, come il suo quartiere gotico, la Cattedrale e vari gruppi di rovine romane. Le sue spiagge sono caratterizzate da soffice sabbia e dal famoso paesaggio baciati dal sole che si vede in genere sulle cartoline. La città vanta un totale di oltre 200 chilometri di spiagge, circondata da scogliere e pinete, rimane la preferita da turisti e gente del posto.

1 COMMENT

  1. ciao! vao a barcellon per una settimana ad agosto e amo il mare. sto cercando dei posti di mare raggiungibili anche i giornata da barcellona, quindi diciamo a meno distanza da sitges. sapresti consigliarmene qualkuno? e poi il mare è migliore a sud o a nord di barcellona? hai qualke consiglio sui mezzi da utilizzare per raggiungere questi posti? grazie mille 🙂

    • Ciao!
      Iniziamo con i mezzi di trasporto:
      il migliore a mio avviso (per comodità,rapidità e prezzo) è il treno, anche se l’utilizzo dell’autobus non sia da scartare. Personalmente preferisco le località a Nord della città, forse un pò meno turistiche e più lontane. Nonostante questo per la zona a Sud ti consiglierei Sitges che non è infatti assolutamente distante da Barcellona e con il treno (dalla stazione principale, Barcelò Sants) non impiegherai più di 35 minuti. Due località ancor più vicine ( sempre a Sud ) sono Gavamar e la più famosa Castelldefels. Buon Viaggio!

    • Ciao!

      Anche io penso che la parte più bella sia al nord, verso la Costa Brava, più che altro perché preferisco la costa scogliosa e un paesaggio più naturale! Vado spesso a San Pol de Mar, oppure a Canet de Mar che è un po’ più vicino! Naturalmente vado in treno, il tragitto è di 40 minuti per Canet e quasi un’ora per San Pol de Mar ma il tempo vola perché la ferrovia costeggia la spiaggia e quindi il viaggio è piacevole e poi c’è da dire che i treni non sono come in Italia! Sono larghi, spaziosi e hanno l’aria condizionata 🙂

      Buone vacanze!

      Elisa

  2. Buongiorno,
    ho una domanda un pò strana ma a cui mi può rispondere solo chi conosce bene le spiagge intorno a Barcellona.
    Siamo una famiglia giovane con figli. Mia moglie è innamorata di Barcellona.
    Dovendo acquistare una seconda casa per l’estate, con un budget abbastanza limitato, dove consigliereste di comprare?
    Ovviamente vorremmo far mare,con spiaggia ” da bambini”, in un posto non estremamente affollato ma anche non essere lontanissimi da Barcellona.
    Inoltre io ho la passione della cucina e del buon vino…
    Che ci consigliate?

    Grazie.

    • Salve,
      credo che sia meglio spostarsi verso il sud di Barcellona, tra Barcellona stessa e Tarragona, prima della costa dorada o nella costa dorada stessa. Le spiagge sono sabbiose e più adatte ai bambini, anche più attrezzate, la costa brava (al nord di Barcellona) è più “selvaggia” scogliosa e con sassolini e generalmente più costosa! Considerando inoltre che sei amante del buon vino, diciamo che la maggior parte della produzione catalana è nella zona del Priorat, verso sud, Tarragona, e le zone interne, (immagino che vi spostiate con l’automobile). Adesso dipende da quello che intendi non lontanissimo da Barcellona. La zona del Garraf per esempio è molto vicina a Barcellona, sono 25 minuti in treno più o meno, immagino lo stesso o un po’ meno in auto. Potete informarvi più o meno da queste parti. Personalmente conosco Torredenbarra, che si trova più o meno a 70 km dall’aeroporto di Barcellona, è la classica zona di villeggiatura con casette molto vicine alla spiaggia, e una cittadina con “centro storico” secondo me per le vacanze estive in famiglia non è affatto male. Fino a qualche anno fa le case erano abbastanza economiche, adesso suppongo i prezzi si siano alzati un po’!

      Spero di averti dato un’idea orientativa!

      Elisa

  3. Grazie! Mi è stato utilissimo, ho visto già alcune foto e mi sembra un ottimo consiglio!
    Una domanda: ci sono, che tu sappia, nei dintorni, porti pescherecci o cmq pescato locale? Come ti dicevo ho l’hobby della cucina, nelle volte in cui siamo stati a Barcellona ho sempre trovato ottimo pesce nei mercati rionali e mi piacerebbe avere la possibilità di comprarne dirante le nostre vacanze con una certa regolarità…
    Grazie ancora.

    Francesco.

    • Ciao Francesco,
      sì, che io sappia è famoso il porto di Vilanova e La Geltrú (tra el Garraf e Tarragona per intenderci) quindi non sarà difficile trovare mercati di pesce fresco! Tra l’altro ho notato che non è così caro come in Italia (per lo meno Roma e dintorni) e, come dici tu, si trova dell’ottimo pesce anche nei mercati rionali di Barcellona… praticamente un paradiso! 🙂

      Di niente, se hai qualche altro dubbio scrivi pure!

      Elisa

  4. Personalmente preferisco la Marbella..si è vero ci sono i nudisti e tutto quanto però il mare è migliore e la spiaggia non è cosi sporca come alla Barceloneta..opinione personale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here