12 motivi per visitare Barcellona nel 2012

Avete già in mente un viaggio per quest’anno? Una fuga romantica, un fine settimana di festa con i vostri amici o semplicemente per scoprire la cultura catalana? Allora Barcellona è la città che fa per voi. Potremmo scrivere mille motivi per convincervi a conoscere questa città, ovviamente per limiti di spazio dovremo limitarci alle 12 ragioni per visitare Barcellona nel 2012.

1) GENNAIO -i saldi

Mare Magnum in BarcelonaIl momento più atteso per gli amanti dello shopping parte il 7 gennaio, quando cominciano i tanto attesi saldi. I negozi della città, da quelli lussuosi del Passeig de Gracia fino alle boutique più intime del Born, abbassano i prezzi fino al 70%. Ma non finisce qui, in quanto gli sconti si ripetono a Luglio e in maniera meno eclatante durante l’evento “Barcelona Shopping Night”, prima del Natale. Se siete amanti dello Shopping…non perdetevi Barcellona!

2) FEBBRAIO: Fira de Barcelona – Congresso mondiale della telefonia mobile

Fira MontjuicSiete fan delle nuove tecnologie? Bene, allora ecco un’altra buona ragione per venire a Barcellona, grazie al Mobile World Congress, la maggiore esposizione della telefonia mobile del mondo. Potrete informarvi sulle ultime novità, assistere a conferenze del settore e partecipare inoltre a dei concorsi di vario tipo.

3) MARZO – la Primavera è già arrivata!

Church on Tibidabo Con la primavera arriva il caldo a Barcellona, il tempo perfetto per fare una escursione nelle zone verdi intorno a Barcellona e immergervi nella natura. Un’immagine vale molto di più di mille parole, ecco a voi il Tibidabo. Avete mai visto qualcosa di così spettacolare?

 

4) APRILE – la Settimana Santa – Religione

Sagrada Familia by Laura PadgettLa Settimana Santa è, insieme al Natale, il momento più religioso dell’anno in Spagna (ma mai come in Andalusia) e infatti a Barcellona potrete assistere alle varie processioni religiose che vengono organizzate ogni anno. Barcellona inoltre ha la fortuna di essere una delle città del mondo che accoglie tre edifici religiosi così belli ed imponenti, come l’incompleta opera maestra di Gaudì, la Sagrada Familia, o la Cattedrale di Barcellona con l’incantevole chiostro, e la chiesa del popolo, la celebre Santa Maria del Mar.

5) MAGGIO – velocità a Montmeló

FOTO: LUKAS GORYS, 21.10.2010, YEONGAM (KOREA):   VON LINKS: LEWIS HAMILTON, FERNANDO ALONSO; MARK WEBBER, BERNIE ECCLESTONE, JENSON BUTTON, SEBASTIAN VETTELMontmeló è uno dei circuiti dove si sono tenute più gare di F1, nonchè uno dei più emozionanti del mondiale automobilistico. Infatti gli ultimi sei anni hanno visto ben 6 differenti vincitori. Un mese dopo il gran premio, piloti come Rossi o il catalano Dani Pedrosa, delizieranno il pubblico con i loro continui sorpassi in Moto GP.

6) GIUGNO: gli Europei di calcio

FC BarcelonaDopo i cinque “Clásicos” Barça-Real Madrid del 2011,  questo anno si affronteranno il 22 aprile al Camp Nou con la Liga nel vivo, per un incontro che promette scintille come ogni volta. Si tratta di due delle migliori squadre al mondo, che probabilmente si affronteranno di nuovo anche in Champions League e in Coppa del Rey.  Quando finirà la stagione, Casillas, Iniesta, Xavi e compagnia torneranno ad essere un gruppo solo, per provare a riconfermarsi campioni d’Europa per la seconda volta consecutiva.

7) LUGLIO – le spiagge di Barcellona – Chiringuitos e Beach Clubs

beachclubIl meraviglioso clima di Barcellona permette di andare in spiaggia quasi per 7 mesi l’anno. Anche se alcune delle spiagge di Barcellona sono frequentate da turisti e gente del posto, come la Barceloneta, ce ne sono altre più tranquille, come Bogatell o Nova Mar Bella, oltre a spiagge nelle vicinanze della capitale catalana, come Castelldefels o Sitges. Da non dimenticare i Beach Clubs, le discoteche all’aria aperta con piscina, palme e le terrazze con vista sul mare, che rendono questa città ancora più bella.

8 ) AGOSTO – i quartieri – la Festa Major di Gracia

Street DecorationLa città di Barcellona è composta da dieci quartieri e da quasi 80 frazioni, ognuna con le sue caratteristiche: alcuni sulla riva del mare (Barceloneta), altri alle pendici della montagna (Sarrià) e altri in pieno centro storico (Gotico e Born). Tutti hanno le proprie feste ma ad Agosto si celebra la più attesa dell’anno, la Festa di Gracia, con vie e piazze tutte decorate ad ospitare  concerti ed altre attività fino all’alba.

9) SETTEMBRE – Tradizione – La Mercè

La Sardana by mariadolorsgonzalezBarcellona è una città multiculturale, ma le tradizioni catalane sono molto radicate nel DNA delle persone. Durante la Festa della Mercè si celebrano alcune delle più importanti, come le torri umane (castellers), i diavoletti di fuoco (correfocs), ballerini di sardana. Si degustano i piatti tipici della Catalunya e si assiste a numerosi concerti, che terminano a tarda nottata: è probabilmente questa la migliore occasione per venire a Barcellona!

10) OTTOBRE – l’ Architettura – 48H Open House BCN

spau Per quanto riguarda l’architettura catalana, come non menzionare Gaudì con le sue opere: il Parc Güell, la casa Batlló e la Pedrera. Molte persone poi non conoscono le meraviglie di Domenech i Montaner, autore del Hospital de Sant Pau e del Palau de la Musica Catalana. E non si tratta solo Modernismo, anche l’architettura Contemporanea caratterizza parte di Barcellona, basti pensare alla Torre Agbar e al Teatro Nazionale. A ottobre a Barcellona, si svolge un evento particolare, la 48H Open House BCN,  che vi permette di scoprire gratuitamente ben 150 edifici di tutti gli stili.

11) NOVEMBRE – alloggio in inverno

home_apartmentUna delle ragioni per visitare Barcellona in inverno è il suo sorprendente clima. A metà Novembre, quando normalmente le temperature si abbassano in buona parte dell’Europa, qui incontrerete ancora persone che girano per le strade in t-shirt e che occupano le terrazze di bar e i ristoranti. Essendoci meno turisti, questa è probabilmente la miglior stagione per visitare i musei e il resto delle attrazioni, perchè si evitano lunghe file, oltre al prezzo degli alloggi che diventa più economico rispetto alle altre stagioni.

12) DICEMBRE – Natale e Capodanno

Le Caga Tio par Daniel JuliaPerchè visitare Barcellona sotto Natale? Forse per l’enorme Mercato di Santa Lucia, per le meravigliose illuminazioni natalizie, per i caganers (le tradizionali statuine di pastori che fanno i propri bisogni), per i dolci natalizi… Non vi basta ancora? Allora venite a trascorrere il Capodanno più glamour di Barcellona al Porto Olimpico di Barcellona: l’ultima notte dell’anno in riva al mare.

1 COMMENT

  1. verrò a barcelona ad aprile per il concerto di philip glass,già immagino la bellezza della città in primavera……. 🙂

  2. Wow! Complimenti per l’articolo! Ho in mente di visitare Barcellona da una vita e finalmente quest’anno riuscirò ad andarci con i miei amici per il periodo di Pasqua!
    Ah dimenticavo, sono un vostro lettore, grazie per gli utili consigli che date!

  3. verrò a barcellona questo week end con la mia ragazza è mi sono state riferite voci, da amici, che nn è molto sicura come città è vero? che mezzo debbo prendere dall’aeroporto di el prat per arrivare a Sant Antoni?
    grazie a tutti

    • Ciao Massimiliano,
      guarda Barcellona ha questa fama ma neanche bisogna pensare che sia un bronx. Può risultare “pericolosa” come lo è una normale grande città. Ti posso dire di essere attento alla tua borsa poichè ci sono molti borseggiatori ma credo che questo l’avresti fatto anche a Roma o Milano.
      Infine per raggiungere l’aeroporto devi prendere il treno della Renfe (Cercanias) dal terminal 2 (gli orari li puoi consultare qui) e scendere a Passeig de Gracia. Da lì devi prendere la metropolitana, esattamente la linea due (la lilla), in direzione Paral-lel, e scendere a Sant Antoni.
      Spero di esserti stato utile, qualora avessi ulteriori dubbi, puoi consultare questa pagina o direttamente chiedere a me.

      Buen fin de semana! 🙂

      • grazie per le info! è solo un po di strizza messa dai vari commenti negativi e nn che si leggono in giro! lunedì racconterò come è andata!
        grazie ancora

Rispondi a massimiliano Cancel reply

Please enter your comment!
Please enter your name here