Cattedrale Barcellona: capolavoro del Gotico Catalano

La Cattedrale di Barcellona è un celebre esempio di architettura gotico catalano. Le guglie possono essere viste da quasi tutto il Barrio Gotico, e la grande piazza su cui risiede, la Plaça de la Seu, è una delle principali arterie del quartiere. Il sito è sempre stato un luogo per il culto a Barcellona: davanti alla Cattedrale non vi era un tempio romano e poi una moschea. La costruzione della cattedrale è iniziata alla fine del 13° secolo, sotto il regno di Giacomo II. (All’esterno del transetto sud, sulla Plaça de Sant Lu, vi è un portale in commemorazione dei lavoratori.) I vescovi del tempo ordinarono una ampia unica navata, 28 cappelle laterali e un abside con deambulatorio dietro un altare maggiore. Il lavoro è stato finalmente completato a metà del 15° secolo (anche se le date in cui la facciata ovest fu completata risalgono al 19° sec). La navata centrale, pulita e illuminata, ha alcuni dettagli Gotici. Con le sue grandi torri campanarie, un mix di stile medioevale e rinascimentale, l’altare maggiore, gli archi gotici, si classifica come una delle cattedrali più imponenti in Spagna. La cappella più interessante è la Cappella de Sant Benet, dietro l’altare, giace l’interpretazione della crocifissione di Bernat Martorell, risalente al 15º secolo.E ‘il chiostro, tuttavia, che affascina i visitatori. Composto da gallerie a volta rafforzato da griglie di ferro, è pieno di albero di arance, nespole, palme e dispone di un laghetto centrale ed una fontana. La presenza (inspiegabile) di oche bianche rende questo posto ancora più attrattivo.Sotto le lastre del pavimento in pietra, i membri chiave delle antiche corporazioni del Barrio Gotico sono sepolti. Lo storico Cirici chiamato questo “l’oasi più bella di Barcellona.” Sul suo lato settentrionale, la casa della cattedrale ospita il museo, la cui attrattiva è La Pietat di Bartolomé Bermejo, risalente anch’essa al 15º secolo. Un’altra area della cattedrale che vale la pena cercare è il sarcofago in alabastro di Santa Eulalia, la co-patrona della città (l’altra è la Mercè). Il martire, presumibilmente una vergine figlia di un nobile  della famiglia di Barcellona, fu bruciato sul rogo dal governatore romano per essersi rifiutato di rinnegare la sua fede cristiana. Si può prendere un ascensore per il tetto, dove si ha una splendida vista del Gotico di Barcellona, ma solo dal Lunedi al Sabato. Domenica a mezzogiorno, si può vedere la sardana, una danza popolare catalana, eseguita di fronte alla cattedrale.

Sei appassionato di architettura e vuoi saperne di più sull’architettura di Barcellona? Artchitectours ti farà conoscere tutti i segreti degli edifici più importanti di Barcellona.

Andrew

Come arrivare Metro L4 Jaume I Orario della Cattedrale: Visita a pagamento dalle 8.00 alle 12.45 e dalle 17.15 alle 19.00 Mappa

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here