Parc Güell – il parco di Gaudí

Il Parc Güell è per molti sinonimo di Barcellona, rientrando infatti tra le 5 attrazioni principali di chi visita la città, grazie al panorama sulla città offerto dalla sua terrazza, grazie alle geniali opere d’architettura che si scovano tra il suo verde, e non è finita, perché qui potrete anche visitare la casa del grande personaggio.

Le opere di Gaudí, con la loro atmosfera onirica, lasciano e lasceranno sempre senza fiato: il modo in cui la sua mente riusciva a coniugare stile, forme e colori con il paesaggio circostante, la capacità di creare opere architettoniche insolite o ancora la sua attenzione ai dettagli sono tutte caratteristiche di una mente geniale.

Essendo il parco abbastanza grande, ecco qui la nostra guida ed i nostri consigli per non perdervi nemmeno un centimetro durante la vostra esplorazione.

Parc Guell by Aleksandar Todorovic Parc Güell

La storia del Parc Güell

Costruito tra il 1900 ed il 1914, il parco si trova sulla collina ‘El Carmel’ nel quartiere di Gràcia, e fa parte, assieme alla Sagrada Familia e alla Pedrera, al Patrimonio Culturale dell’UNESCO sotto il nome de ‘Opere di Antoni Gaudí’

Il parco venne commissionato dall’imprenditore catalano Eusebi Guëll, che richiese la costruzione di 60 case entro un giardino in stile inglese in modo da regalare alla città di Barcellona un luogo rilassante.

I lavori terminarono con lo scoppio della Guerra nel 1914, ed il progetto iniziale di zona residenziale non decollò mai per via della sua distanza dal centro della città. Nel 1922 il parco divenne proprietà della città di Barcellona, e da allora i suoi cancelli vennero aperti al pubblico perché si godesse questa meraviglia architettonica.

Cose da vedere assolutamente

Le due case dell’ingresso – Dopo la ‘sfacchinata’ per raggiungere l’ingresso del parco, verrete accolti da due meravigliose strutture, in tutto e per tutto assomiglianti alla casa di Hänsel e Gretel, con tetti a forma di fungo e cupola adornata da dettagli colorati. Sempre qui, originariamente, si trovavano due gazzelle meccaniche a grandezza naturale, che vennero però distrutte durante la guerra Civile.

La scalinata – Forse alcuni non valutano la scalinata in sé come attrazione del parco, ma certamente nessuno si dimentica di scattare una foto assieme alla salamandra, il drac, completamente decorata con ceramiche e vetri rotti disposti come un mosaico, seguendo una tecnica nota come trencadís.

Parc Guell Barcellona by catwalker Antoni Gaudí by leoglenn_g

‘Sala delle 100 colonne’ – Benché in realtà siano 85, e non 100, queste colonne in stile Dorico sostengono la terrazza sovrastante, e rappresentano un’area più fresca in cui ripararsi dalle alte temperature estive. Inoltre, se guardate il soffitto, noterete delle zone concave in cui si inseriscono simboli religiosi, mitologici ed astrologici elaborati con il mosaico.

La panchina – Questa panca, completamente adornata a mosaico dall’assistente di Gaudí Josep Maria Jujol, segue la forma di una serpentina che delimita l’area di una terrazza panoramica dalla quale potrete godervi una vista spettacolare di Barcellona e che si estende fino al Mar Mediterraneo.

Museo di Gaudí – Il museo, conosciuto anche come Casa Museu Gaudí, si trova dentro al Parc Güell, e fu la casa dello stesso Gaudí tra il 1906 ed il 1926, alla quale si può accedere (a pagamento). Potrete trovare qui i materiali, strumenti e specchi utilizzati per le altre case di Gaudí, come Casa Batlló, la Pedrera e Palau Güell, oltre al suo guardaroba, il letto e vari effetti personali.

La vetta – Salite sulla cima di questa montagnola del Parc Güell per poter ammirare il straordinario panorama sulla città, identificandone le attrazioni più evidenti, come la Sagrada Familia, la Torre Agbar ed il Camp Nou, con il Mar Mediterraneo a fare da sfondo. È il luogo ideale per imprimervi un fantastico ricordo del vostro viaggio!

Parc Guell Barcelona by Randi Utnes El calvario by maxim303

Come raggiungere il Parc Güell

Il panorama di cui potrete godere una volta nel parco non sarebbe lo stesso se non fosse per la collina sulla quale è ubicato, ma allo stesso tempo questa sua caratteristica può complicarvi le cose, specialmente durante una giornata calda d’estate! La fermata della metro più vicina al Parc Güell è Lesseps, che implica poi un 20 minuti di camminata in salita: scendete quindi una fermata dopo, a Vallcarca, per poter prendere le scale mobili che vi risparmieranno un po’ di fatica e vi porteranno al punto più alto del parco: da lì sarà tutto in discesa!

Se viaggiate con bambini o anziani, l’opzione migliore risulta essere l’autobus: prendete il numero 24 da Plaça Catalunya o Poble Sec per essere lasciati esattamente fuori dall’entrata del Parc Güell, ed il numero 92 da Glòries e Port Olímpic per la stessa destinazione. Ci sono altri autobus che vi porteranno vicino: 31, 32, H6 e 112.

Orario d’apertura del Parc Güell

Dal 25 ottobre al 23 marzo: 8.30-18.00

Dal 24 marzo al 19 ottobre: 8.00-21.30

Prezzi Parc Güell

Non senza creare diverso rumore a riguardo, il comune di Barcellona ha approvato le nuove tariffe d’ingresso al Park Güell, in vigore dal 25 Ottobre 2013. Un biglietto singolo per adulti costerà 7€, mentre i bambini fino a 6 anni potranno entrare gratis; i bambini da 7 a 12, così come gli over 65, pagheranno, invece, un prezzo di 4,90€. Potrete comprare i biglietti online a partire da tre mesi prima della vostra visita; in alternativa, una macchinetta automatica sarà disponibile all’interno del parco stesso e nelle vicine stazioni della metro di Vallcarca e Lesseps.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here