L’Ospedale Sant Pau – una meraviglia visionaria

Un po’ di storia

Hospital de Sant PauHospital de Sant Pau (ufficialmente ‘Hospital de la Santa Creu i Sant Pau de’) nasce con la fusione di sei ospedali di Barcellona nel 1401, da subito il suo edificio del XV secolo sembra troppo grande. Nel XX secolo, l’architetto catalano Lluis Domènech i Montaner, l’ideatore del Palau de la Música di Barcellona, progetta e avvia i lavori per una nuova sede dell’ospedale. Considerato tra i capolavori di Domènech i Montaner, il nuovo ospedale consiste in una serie di edifici indipendenti, collegati tra loro da passaggi sotterranei e giardini che ha funzionato fino al 2009.

Esplorando il più grande ospedale Modernista del mondo

6728242683_8eacbbe3a3Avvicinandosi, l’ospedale assomiglia di più a un municipio con la torre dell’orologio alta e snella fiancheggiata su entrambi i lati da mattoni dai rettangoli larghi. Superata la sala d’ingresso, il complesso di 16 magnifici padiglioni, è abbondantemente decorato con statue, ceramiche e altri manufatti di artisti e artigiani, come il prolifico artista catalano Eusebi Arnau.

L’ospedale è più simile a una piccola comunità autosufficiente che a un enorme complesso ospedaliero ormai molto comuni a Barcellona e non solo. Dai soffitti a volta della chiesa, all’accogliente spazio della biblioteca, tutte le strutture svolgono il proprio scopo in maniera sorprendente e sono davvero magnifici.

La biblioteca dell’Ospedale Sant Pau è il luogo ideale per tirare fuori una sedia e leggere un libro, ma persino gli amanti dei libri possono farsi distrarre dai teatrali soffitti a cupola e dagli eleganti archi.

Gli appassionati di arte e d’architettura potrebbero sentire l’esigenza di chiudere gli occhi di tanto in tanto per evitare d’inebriarsi – nell’Ospedale Sant Pau c’è tanto da fotografare, soprattutto a prima visita. In tutto il complesso, vi sorridono immagini dai toni dorati dipinte su vetrate e imponenti colonne intarsiate con mosaici luccicanti. Piccoli pezzi di ferro battuto s’intrecciano al motivo floreale dei lampadari e a massicce porte di legno con sculture intarsiate.

Visitare l’Ospedale

DomenechiMuntanerIl sito storico è attualmente in restauro e, sfortunatamente per i visitatori, l’interno è aperto solo per visite guidate di un’ora e 15 minuti in inglese, catalano, francese e spagnolo. Ciò non vuol dire non si possa visitare gli splendidi esterni modernisti, guardare esterrefatti la cupola con mosaici mentre fate una passeggiata nei giardini, o appollaiarsi su una panchina nel parco con un panino o un giornale.

Orario di apertura dalle 09:30 fino alle 13:30. Visite guidate in inglese alle 10:00, 11:00, 12:00 e alle 13:00, in francese alle 10:30, in spagnolo alle 11:30 e in catalano alle 12:30. Chiuso il 25-26 Dicembre, il 1 e il 6 Gennaio.

Come arrivare

Situato vicino la chiesa della Sagrada Familia nel quartiere de L’Eixample, l’ospedale è facilmente raggiungibile con il trasporto pubblico, con la metro di Barcellona e il sistema degli autobus.

Metro metro Hospital de Sant Pau, o metro Guirnardó, Bus 15, 19, 20, 45, 47, 51, 92, 117, 192.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here