Il museo che svela la storia catalana

Il museo della Storia della Catalogna

Storia Catalana by aljuarezBarcellona il clima non ha mezze misure. Quando piove, diluvia. Quando il sole splende, picchia pesante. Così, quando si tratta di trovare un posto tranquillo dove rifugiarsi o se siete semplicemente interessati a scoprire di più su Barcellona e la sua ricca storia, il Museo di Storia della Catalogna è il perfetto appuntamento pomeridiano.

Vale la pena vistare il museo se state cercando qualcosa di alterativo da fare a Barcellona. Nonostante paella, sangria e il sole siano le maggiori attrazioni turistiche della città, la gamma di musei e gallerie è una scelta interessante. Il Museu d’Historia de Catalunya (Museo di Storia Catalana) è uno di queste e per soli €4, non potete sbagliare. È anche un luogo adatto a bambini e famiglie per trascorrere una giornata lontano dalla pazza folla .

La scenografia

Comodamente situato di fronte alla metropolitana della Barceloneta, al porto antico, il museo si erge all’interno di un magnifico esempio di architettura del tardo XIX secolo. L’edificio, il Palau de Mar, è stato in precedenza la sede dei magazzini generali. Josep Benedito e Mateos Augusti lo hanno ristrutturato nel 1992, fondendo con cura la tradizione con la contemporaneità, creando un affascinante compendio tra antico e moderno.

Il museo dispone di quattro piani e comprende e di una spaziosa terrazza sul tetto e una caffetteria che vanta una delle più belle viste di Barcellona. Al piano terra del palazzo potete scegliere tra una serie di ristoranti moderni, dove servono prelibata cucina mediterranea.

Cosa aspettarsi all’interno

Museo della Storia Catalana by aljuarezIl museo è diviso in otto periodi di spicco della storia catalana, che documentano le sue prime radici dell’era paleolitica fino all’invasione dei Romani e l’intero cammino fino ai giorni nostri. Il suo scopo è di condividere il patrimonio della Catalogna occupandosi a tempo pieno di promuovere lo studio pubblico e locale della città attraverso mostre permanenti. Questo significa che c’è un ricambio costante di nuove mostre che esplorano periodi specifici in modo più approfondito.

Fate un giro a vostro piacimento e osservate tutti i tipi di meravigliosi reperti dai tempi dell’Impero Romano alla rivoluzione industriale. Le mostre sono progettate per essere quanto più interattive, vi incoraggiano a toccare, giocare e scoprire frammenti del passato. Questo potrebbe presentarsi sotto forma di vecchie selci, un sistema d’irrigazione agricola cui tirare la corda per farlo funzionare, o una pila di vecchie armature che possono essere davvero provate.

Scopri come la Catalogna ha affrontato guerre e invasioni, come ha prosperato durante l’età dell’oro e della seguente rovina. Scopri le continue lotte della regione per l’autonomia fino alla repressione del generale Franco e l’effetto devastante che ebbe il suo regime, non solo sulla Catalogna, ma su tutta la Spagna prima che la democrazia fu finalmente ripristinata.

Il museo è aperto dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 19:00, di domenica e nei giorni festivi dalle ore 10:00 fino alle 14:30. (Di norma il lunedì, però, è chiuso.)

Ed eccovi un piccolo segreto… il museo è aperto al pubblico gratuitamente la prima domenica di ogni mese. Adesso l’unica domanda da porsi è cosa state aspettando?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here