Il Gotico – un labirinto di opzioni in stile medievale.

L'atmosfera della strada: divertente, claustrofobico, pittoresco, turistico, commerciale.
Famoso per: “l’altra” cattedrale di Barcellona, le stradine labirintiche, perchè si trovano qui le porte originali della città, la sua interminabile vita notturna.
Il Gotico – un labirinto di opzioni in stile medievale.
  • Cominciate il percorso di scoperta nella Plaça Nova, dove si trovano gran parte delle porte della città, risalenti all’epoca dei romani. L’artista catalano Joan Brossa ha lasciato il suo personale tocco presentando il nome romano della città in un’opera d’arte: ‘Barcino’.

    Luoghi di interesse

    La Catedral La Seu di Barcellona si trova facilmente mentre si passeggia per il Gotico, visto che molte delle sue strade portano in questa direzione. La facciata neo-gotica è dominata dalla presenza di gargoyles e all'interno della cattedrale si può trovare il chiostro del XIV sec. con le sue 13 oche. Un’altra famosa chiesa gotica è quella di Santa Maria del Pi, con il suo enorme rosone a forma di rosa. Ogni primo e terzo fine settimana del mese si organizza un piccolo mercato rurale nella Plaça del Pi, dove è possibile trovare miele e formaggio di capra. Dietro l’angolo c’è la piccola Plaça Sant Josep Oriol, un posto tranquillo dove bere o mangiare qualcosa. Qui l'ambiente ricorda un po' Montmartre, per via dei pittori che si trovano qui a disegnare.

    Le sensazioni cambiano drasticamente quando si arriva al centro civico della città, la Plaça Sant Jaume. Su un lato si trova il Palau de la Generalitat (la sede del governo di Catalogna) e, giusto di fronte, il Comune. Lo storico quartiere ebreo di Barcellona è a pochi passi e si può seguire la segnaletica che mostra il suo nome in catalano (‘call’) per visitarlo. Un’altra piazza da visitare è la piccola però incantevole Plaza Sant Felip Neri. Questo posto ispira tranquillità nonostante i buchi dei proiettili sui muri, che ricordano uno dei peggiori attacchi alla città della sua storia.

    Uscire e mangiare

    La cosa migliore per scegliere il ristorante dove mangiare è cominciare la serata "tapeando" muovendosi da bar in bar per provare varie tapas e poi fermarsi nel posto dche più vi piaccia. Cominciate dalla Plaça Reial, che è sempre un posto popolare per sfruttare di una buona cena e vedere il mondo di persone di diversa nazionalità passare davanti ai vostri occhi. Non vi perdete d’animo quando vedrete la coda per il Quinze Nits, normalmente è piuttosto veloce, bisogna solo decidere se l’attesa per il cibo vale la pena. In una stradina vicina troverete il ristorante Sinatra, che offre alta cucina ad un prezzo ragionevole. Le tapas sono creative e l’ambiente curato con buona musica di fondo e decorazioni ispirate al cinema. Il ristorante peruviano Peimong è più económico e qui si servono piatti tradizionali accompagnati da birra locale o dalla speciale gassosa peruviana Inca Kola (con aroma ad erba luisa). Penserete di essere al Macchu Picchu, con la sua grandiosa immagine del villaggio che domina il locale e la divertente musica peruviana di fondo.

    Andare a bere qualcosa

    Non è facile scegliere tra i tanti ottimi bar del quartiere, ce ne sono tantissimi di diversi stili ed ambientazioni. Polaroid è il posto ideale per ricordare la nostalgia degli anni ’80. La sua decorazione include un’immagine di ET in bicicletta a grandezza naturale e vengono distribuiti pop corn, un luogo di incontro ideale per cominciare la serata. Il Pipa Club è uno dei bar “segreti” di Barcellona, per entrare bisogna suonare il campanello. Godetevi il pianoforte dal vivo durante il giorno ed anche se non ha una pista da ballo, stare qui facendo le ore piccole è un’ottima esperienza. Per cominciare ad entrare in un clima più notturno vi raccomandiamo di prendere un cocktail allo Sugar, un locale con tende e decorazioni color porpora. Per un’esperienza stravagente provate il Bosc de les Fades (‘Bosco delle Fate’). Si può realmente dire che questo è un bar unico a Barcellona, tra le cascate ed i boschi incantati immaginerete di far parte di un nuovo film di Tolkien.

    La vita notturna

    Nell’animata Plaça Reial, troverete il Sidecar Factory Club ed il Jamboree, entrambi conosciuti perchè organizzano i migliori concerti dal vivo del Gotico. Quando finiscono i concerti questi locali si trasformano in club notturni in cui si mescolano le persone del posto con i turisti. Anche l’Harlem Jazz Club offre musica dal vivo, jam session di blues e jazz in un ambiente rilassato. Se volete ancora godere della notte per qualche altra ora il Marula Café chiude alle 06.00 ogni giorno. È un locale nuovo nella notte di Barcellona ma gode già di ottima fama per via dei diversi DJ, che si danno il cambio per continuare con l’ambiente di festa fino all’alba.

Vuoi condividere la tua opinione? Non sai ancora dove alloggiare e quale zona scegliere?

Scrivici e ti ricontatteremo il prima possibile, ancor prima che tu possa dire Olè! Per un’informazione completa sulla nostra politica di trattamento delle recensioni sul sito, per favore leggi la nostra politica di pubblicazione. Puoi contattarci per telefono o per mail qualora abbia qualsiasi domanda a riguardo.